Klezmer Orchestra Testaccio

Tra folk e jazz: musica klezmer, canzone yiddish, musica sefardita

Il klezmer, l’antica musica delle comunità ebraiche dell’Europa orientale sta vivendo negli ultimi trenta anni, insieme a tutta la cultura yiddish, una nuova grande riscoperta in America e in Europa. 
La musica klezmer (dall’ebraico kley e zemer, ossia strumento per il canto) si è nutrito nel corso dei secoli, dei linguaggi e delle culture dei diversi paesi che ospitavano comunità ebraiche: le tradizioni musicali di Polonia, Romania, Russia e Ucraina rivivono in questa musica coniugate da una espressività e una religiosità tipicamente ebraiche. Musica profana, il klezmer è il prodotto di una società fortemente religiosa e trae la propria linfa vitale dai rumori della strada come dal canto della sinagoga. Giovedi Salgnini offre il palcoscenico ad un’orchestra giovane e predestinata che diretta dal loro mentore e maestro Gabriele Coen ci porterà in viaggio suggestivo ed evocativo tra le atmosfere e le sonorità di questo genere musicale ad alto impatto emotivo , dove gioia  e tristezza traspaiono in simultaneità aggrovigliati ed indistinguibili,suggestivi. Accanto al repertorio klezmer verranno eseguite alcune canzoni sefardite (ebraico-spagnole), Bei Mir Bistu Shein (dal repertorio jewish jazz).
Non mancherà inoltre il brano Ale Brider (Tutti Fratelli, trad. dall’yiddish), inno socialista dei lavoratori ebrei. Il brano esprime al meglio il concetto che è alla base della musica klezmer e della canzone yiddish, quello di aprirsi a ciò che è diverso, ad altro da sé, al confronto con le culture per mantenersi in equilibrio tra integrazione con l’altro e mantenimento della propria identità di popolo.

L’orchestra di oltre venti elementi è il frutto del workshop che si tiene ormai da otto edizioni alla Scuola Popolare di Musica di Testaccio.

 

Indirizzo
viale Adriatico, 136
00141 Roma
Orari segreteria 
(chiamare prima)
Lun - Ven: 10.00 - 12.30
Telefono
+39335316659